Cloud

In informatica il termine inglese CLOUD COMPUTING (in italiano nuvola informatica) indica un insieme di tecnologie che permettono di memorizzare, archiviare, elaborare, condividere dati, utilizzandoli da qualsiasi postazione collegata all’account (PC, tablet, smartphone).

Del resto sempre più passiamo quotidianamente da un dispositivo all’altro, dentro e fuori casa, e il cloud permette di bypassare le difficoltà di differenti sistemi operativi, software autore e non, permettendoci di creare, leggere, collaborare a documenti, il tutto evitando le dannose chiavette USB che spesso sono fonte di virus e trojan horse.

Vediamo alcuni servizi cloud che si possono gratuitamente utilizzare.

Google Drive(sostituisce il vecchio Google Docs)

15 GB di spazio gratuito e, per giunta, se creiamo direttamente in Drive si va ben oltre. Compatibile con PC Mac e Android, si possono scaricare app per Iphone e Ipad. Oltre allo spazio gratuito sono previsti pacchetti a pagamento ma la versione free è molto capiente. Occorre aprire un account Google, se non lo si possiede già, andare alla home page di Drive e si ha tutto il necessario per lavorare: videoscrittura, slide e presentazioni, disegno, moduli con cui si possono creare test e/o sondaggi, foglio di calcolo. Vediamo alcuni dei principali vantaggi di questo strumento cloud: sostituisce l’hard disk e i 5 GB di spazio possono essere organizzati con un sistema di cartelle e sottocartelle nidificabili. Le cartelle possono essere trascinate, rinominate, spostate, modificate.

Strumento di collaborazione- permette di collaborare con colleghi e studenti in tempo reale. Puoi condividere un file o un’intera cartella e decidere se le persone con cui lo condividi possono visualizzare o modificare il file. A questo punto tu modifichi e, in contemporanea, modificano anche gli altri, se hai dato il permesso (si dovrebbe arrivare sino a una trentina di persone che scrivono in contemporanea).
Con i diretti interessati, invitati via mail, si può collaborare e chattare per scambiare idee, suggerimenti e correzioni. Nessun timore che i vostri studenti cancellino qualcosa di importante perché c’è un sistema di cronologia delle revisioni  che mantiene memoria e tracciamento di tutte le variazioni.
Cliccate sui link per vedere le principali funzionalità.






Sincronizzabile – scaricando l’applicazione di Google Drive sul dispositivo la cartella che apparirà è sincronizzata, cioè tutto quello che si fa su un dispositivo apparirà anche sull’altro.

Si può lavorare offline-


I documenti possono essere allegati su Gmail con un unico passaggio (nelle email il simbolo di Google Drive compare vicino a quello della graffetta).

Inizia a utilizzare Google Drive

Per condividere via mail files di grandi dimensioni (fino a due Gb) segnalo la web app WeTransfer
clicca qui per saperne di più


Posta un commento

OGGI

Previsioni per Oggi

DOMANI

Previsioni per Domani

Visualizzazioni totali